Daniele Giovannoni – Official Web Site

GrooveUp

Il groove è la mia priorità “batteristica”. Sono sempre rimasto affascinato dalla capacità dei grandi maestri del passato e del presente, di far girare il brano, di renderlo unico, con apperente semplicità, e con il suono giusto, altro aspetto di fondamentale importanza.

Molto spesso, durante i miei studi o per mio piacere personale, ho provato ad “affrontare” questi groove, ed ho potuto sperimentare sulla mia pelle, tutte le difficoltà che si possono incontrare per suonarli come dovrebbero. Provate a cimentarvi con i brani dei Led Zeppelin, Toto, Police, con i groove di Bernard Purdie, Steve Gadd, Hearvey Mason, John Robinson, Gavin Harrison e tanti altri, e vi troverete a scalare delle montagne…

Da qui ho cominciato a pensare a come poter sviluppare un modo per “aiutare” me stesso e i miei studenti a suonare tali groove. Da questa idea prende forma e sostanza GrooveUp, che è un progetto nato alcuni anni fa, e che ha avuto la sua prima grande visibilità in alcunii articoli su Percussioni e successivamente su Drumsportal.
Visto il succeso delle rubriche è nata l’esigenza di sviluppare ulteriormente la mia idea, fino alla registrazione e alla pubblicazione di un dvd didattico dal titolo GrooveUp, in grado di riassumere il mio percorso didattico e musicale.

GrooveUp non è altro che la ricerca del “centro” del groove. Il suo cuore, la sua anima e il suo motore. Percepiti questi elementi, sezionato quindi il groove nei suoi aspetti tecnici e dinamici, trovare degli esercizi che possano facilitare la comprensione e l’esecuzione del groove stesso. A parole è molto semplice… nei fatti lo è un po’ meno.

Da anni sviluppo questo percorso sia a livello personale sia nelle mie lezioni e i benefici trovati da me e dai miei studenti sono stati evidenti.
Nel e con il tempo ho affinato il mio lavoro, analizzando anche il suono di questi grandi batteristi, dal loro drumset al loro stile.

GrooveUp permette di comprendere da dove nascono alcuni dei groove più famosi al mondo, fornendo degli elementi tecnici e solistici per poi suonarli. Permette di capire perché suonare un groove piuttosto che un altro, dando indicazioni importantissime nella comprensione del centro del groove. Questo obbiettivo è forse quello più importante che GrooveUp si pone. Rendere i batterista un musicista in grado di comprendere il centro del brano quando sarà chiamato non più a copiare ma a creare.